• Consegna in 24h
  • Pagamento a rate
  • Pagamento alla consegna
  • più di 50 recensioni a 5 stelle

IL GLOBO: QUANDO, DOVE E COME

0 commenti
IL GLOBO: QUANDO, DOVE E COME

Oggi andiamo a vedere un aspetto più tecnico-tattico del Padel: il globo.

Spesso sottovalutato, soprattutto dai neofiti, questo colpo difensivo serve per uscire da situazioni critiche in cui siamo sotto attacco: consiste infatti nel colpire la palla in una maniera tale che superi in altezza gli avversari e li costringa a retrocedere abbandonando la rete.

QUANDO UTILIZZARLO

Durante il gioco possono esserci delle situazioni in cui questo colpo va o non va utilizzato:

1. Sul primo servizio dell'avversario

Situazione tipica: un giocatore batte ed il compagno aspetta la vostra risposta a rete.

In questo caso è importante NON rispondere con il globo.

Perché?

Perché di solito il primo servizio viene effettuato in maniera abbastanza difficile da contrastare: per questo motivo è bene rispondere in maniera semplice in questa occasione.

Discorso diverso invece per la seconda battuta, che essendo meno potente e più controllata, vi permetterà di utilizzare la vostra tecnica difensiva per superare l'avversario e portarvi a rete.

2. Per uscire dalla Nevera

In questo caso si, è bene utilizzare questa tecnica per interrompere l'azione e ristabilire un equilibrio tra te e il tuo compagno.

Inoltre, il consiglio è di giocarla in parallelo se la "vittima" della Nevera (clicca qui se non la conosci) sei tu oppure ad incrocio se chi sta subendo è il tuo compagno. In questo modo, se l'avversario dovesse rispondere incrociando (come è probabile che accada), riuscirete a ritornare in gioco entrambi.

3. Per conquistare la rete

Lasciato appositamente per ultimo, ricordiamo che lo scopo principale del globo è quello di passare da una fase difensiva ad una di attacco.

Nel momento in cui siamo "sotto assedio", un colpo del genere serve ad allontanare l'avversario dalla rete, dandoci la possibilità di attaccare sulla loro risposta.

DOVE TIRARLO

 Il colpo ovviamente deve innanzitutto essere tirato in maniera più alta e profonda possibile, ed ora andiamo ad analizzare perché.

1. Se il globo è corto (cioè cade vicino alla rete), diventerà automaticamente uno smash per l'avversario.

2. Se il globo è basso e l'avversario ci arriva... beh, stessa cosa.

A volte però può succedere di non dosare abbastanza la potenza, colpendo troppo forte e mandando la palla sul vetro avversario: in questo caso un semplice trucchetto può aiutarci. Lanciando la pallina in modo incrociato, andremo ad allungare leggermente la distanza percorsa, aumentando quindi la possibilità che la palla scenda prima di toccare il vetro.

 DA COLPO DIFENSIVO AD OFFENSIVO: COME?

Certo, la possibilità di guadagnare un punto grazie a questa tecnica è bassa... ma non nulla.

 Il primo modo che potrebbe permetterci di fare punto è lanciando la palla in un angolo o a "fil di vetro", così che l'avversario si troverebbe a dover improvvisare un colpo abbastanza complicato per rilanciare la pallina nel nostro campo.

Un'altra possibile idea sarebbe invece quella di lanciare la pallina più in alto possibile, così da rendere difficile la risposta.

 

Di seguito vi lasciamo un video di Matías Diaz che spiega la posizione del corpo e della racchetta al momento dell'impatto con la palla.

Non dimenticate di attivare i sottotitoli in italiano nelle impostazioni!!

Ci vediamo al prossimo articolo e... Buon Padel a tutti! 🎾 

 

Lascia un commento

Tutti i commenti sono controllati prima di essere pubblicati
Le impostazioni dei cookie su questo sito Web sono impostate per "consentire tutti i cookie" per offrirti la migliore esperienza d'utilizzo. Fare clic su Accetta per continuare ad utilizzare il sito.
You have successfully subscribed!
This email has been registered