• Consegna in 24h
  • Pagamento a rate
  • Pagamento alla consegna
  • più di 50 recensioni a 5 stelle

RACCHETTA: REGOLE DI MANUTENZIONE

0 commenti
RACCHETTA: REGOLE DI MANUTENZIONE

Quanto può durare la vita di una racchetta da Padel?

La risposta è: dipende.

Ultimamente le racchette vengono costruite con materiali sempre più sofisticati e prestazionali: se da un lato questi cambiamenti migliorano l'esperienza di gioco, dall'altro portano inevitabilmente a una rapida usura dei componenti.

Questo non vuol dire che da un giorno all'altro ci ritroveremo con il manico in una mano e il piatto nell'altra, ma semplicemente l'attrezzo perderà le qualità iniziali diminuendo a mano a mano la prestazione in partita.

Quindi la domanda giusta è: come fare in modo che la racchetta mantenga le sue proprietà il più a lungo possibile?

DIMENTICATE LE PARTITE SOTTO LA PIOGGIA

Ho deciso di mettere questo al primo posto perché credo che sia uno dei fattori principali di deterioramento.

Giocare con la pioggia è altamente sconsigliato, ma perché?

Innanzitutto per la gomma e la superficie. Le infiltrazioni d'acqua sono il peggior nemico per l'integrità di questi due elementi fondamentali. L'acqua indebolisce la struttura della racchetta, portandola con il tempo a spaccarsi. 

Di seguito vi lascio alcune foto.

 

Oltre alle infiltrazioni poi c'è un altro problema a cui nessuno pensa mai: il peso della pallina. 

Una palla bagnata, ovviamente, pesa molto più di una asciutta. 

Pensate un attimo alla combo: racchetta indebolita + pallina pesante + velocità della palla. Non so a voi, ma a me non piacerebbe trovarmi in questa situazione.

Quindi non possiamo giocare più con la pioggia o col campo bagnato? 

Ni. 

È altamente sconsigliato, ma non vietato. Probabilmente non giocate da parecchio e la voglia è tanta, probabilmente è una partita importante, probabilmente...

Va bene, ma appena finita la partita correte ad asciugare la racchetta e lasciatela per un po' di tempo fuori dalla custodia. In questo modo eviterete che l'acqua continui il suo lavoro "distruttivo". 

EVITATE LE ALTE TEMPERATURE

Così come l'acqua, anche l'eccessivo sbalzo di temperatura ha il suo effetto. 

Essendo la gomma un materiale abbastanza delicato, arrivare a 50° nel bagagliaio dell'auto in estate non le fa di certo bene.

Stesso discorso vale anche per le racchette lasciate al sole.

Come già specificato prima: non vi ritroverete la racchetta spaccata in due (a breve termine), ma sicuramente non ritroverete più le qualità elastiche che aveva appena comprata.

LASCIATELA ASCIUGARE POST-PARTITA

La patita finisce, racchetta in custodia e si va a fare la doccia. Anche in questo caso "ni".

Anche se non dovesse aver piovuto, ricordate che voi avete sudato. Il sudore è stato assorbito dall'overgrip e l'overgrip si trova nella custodia insieme alla racchetta (ovviamente). 

Cosa può succedere in questo caso?

1) Il solito problema di umidità. Certo, non sarà molta come nel caso della pioggia, ma a lungo andare ha il suo effetto.

2) Problema di odore. Provate ad annusare l'overgrip e capirete da soli.

L'IMPORTANZA DELL'OVERGRIP

Oltre ai vari consigli di utilizzo, ci sono degli accessori che possono aiutarvi ad allungare la vita della vostra racchetta: overgrip e protector.

Facciamo un passo indietro: cos'è e a che serve l'overgrip?

Come dice stesso la parola, è quel "nastro" che si mette sopra il grip (quest'ultimo è venduto già montato sulla racchetta).

Probabilmente per disinformazione, questo accessorio è spesso "snobbato" dai giocatori alle prime armi. 

Le sue funzioni sono due:

1) Migliora l'attrito tra la mano e il manico.

Gli overgrip sono fatti per migliorare la presa della racchetta e assorbire il sudore. Questo serve per fare in modo che la racchetta non scappi via durante i colpi più decisi.

2) Regola la dimensione del manico. 

Oltre all'attrito, questi nastri servono anche per questioni di "spessore" del manico.

Non tutte le racchette infatti hanno lo stesso spessore del manico, e qualche giocatore potrebbe non trovarsi a suo agio con un manico troppo sottile.

Molte persone addirittura aggiungono più di un overgrip alla propria racchetta per aumentarne lo spessore.

Ogni quanto cambiare l'overgrip?

Dipende. 

Dipende dalla quantità di sudore che una persona genera, dalla qualità dell'overgrip stesso e dall'usura che ogni giocatore riesce a "sopportare".

Potreste notare che l'accessorio dopo 3 partite si è usurato e decidere di cambiarlo, oppure resistere anche per qualche settimana (magari se giocate poco, questo è il vostro caso).

Inoltre non è da trascurare il fattore Hesacore: aiuta a percepire molto di meno l'usura e a giocare tranquillamente.

Qui potete trovare gli overgrip in vendita sul nostro sito.

IL MIGLIOR AMICO DELLA RACCHETTA: IL PROTECTOR

Qual è la prima cosa che fate appena comprate un cellulare nuovo? Io compro una cover. 

Non perché non abbia fiducia in me, ma sapete, la caduta è sempre dietro l'angolo.

Lo stesso vale per la racchetta.

Racchetta nuova, protector nuovo.

Rete, vetro, nastro, suolo: la botta è sempre dietro l'angolo.

Questo accessorio si attacca sul lato superiore della racchetta, proteggendola da tutte le botte e cadute accidentali che potrebbe subire.

Ha senso comprare una racchetta da 200€ e poi magari vederla piena di graffi (per non dire crepe) per non aver speso 5€ di protector?

Per farvi capire l'importanza di questo accessorio vi lascio delle foto della mia racchetta.

Qui potete trovare un approfondimento su questo accessorio.

Qui potete trovare i protector in vendita sul nostro sito.

IN LINEA GENERALE, QUANTO DURA UNA RACCHETTA?

Le pale da Padel, a differenza delle racchette da Tennis, hanno una vita minore a causa della loro struttura.

Mentre infatti nel Tennis è possibile cambiare semplicemente le corde, nel Padel la racchetta va completamente sostituita.

Ovviamente, la durata dipende dal numero di partite giocate e appunto dalla cura per l'attrezzo: in linea generale, una racchetta può durare dai 4/6 mesi ai 2 anni (in casi estremi). 

I motivi di sostituzione possono essere vari: calo di prestazioni, danni o uscita di un nuovo modello.

Considerando tutto ciò che è stato scritto nei paragrafi precedenti, non è ovviamente consigliato comprare racchette già molto datate e/o usate: il prezzo sarà sicuramente inferiore, ma lo saranno anche le prestazioni.

Se conosci altri metodi faccelo sapere con un commento e se ti è piaciuto l'articolo non dimenticare di condividerlo. 🔥

Lascia un commento

Tutti i commenti sono controllati prima di essere pubblicati
Le impostazioni dei cookie su questo sito Web sono impostate per "consentire tutti i cookie" per offrirti la migliore esperienza d'utilizzo. Fare clic su Accetta per continuare ad utilizzare il sito.
You have successfully subscribed!
This email has been registered